Itinerari euganei: giro in bicicletta intorno ai colli

Come vi avevamo promesso nel post precedente, siamo pronti a suggerirvi un itinerario che vi darà la possibilità di godere di una visione generale del territorio dei Colli Euganei. Si tratta di un percorso vallonato ed estremamente panoramico il quale, con una lunghezza di circa 57 chilometri e un discreto dislivello di circa  650 metri vi accompagnerà tra boschi, campagne, vigneti, panorami e caratteristici paesini tipici di queste zone. Come punto di partenza abbiamo scelto la graziosa cittadina di Abano Terme, resa celebre dai suoi numerosissimi e rinomati impianti termali famosi in tutta Italia.

colli_euganei-giro_in_bici-blog-blogger-padova-cycling_in_love-veneto
Uno scorcio panoramico nei pressi di Teolo

Imboccando una strada pianeggiante e perlopiù rettilinea, seguiamo le indicazioni per Teolo-Monterosso, fino ad uscire dal centro abitato di Abano. Dopo qualche chilometro ci si trova già immersi nella graziosa campagna che circonda le colline padovane e l’imponente complesso dell’abbazia benedettina di Praglia ci dà il benvenuto in questo territorio che racchiude meraviglie storiche, artistiche e naturali uniche nel loro genere.

colli_euganei-giro_in_bici-blog-blogger-padova-abbazia_di_praglia-praglia-monastero-veneto
L’abbazia benedettina di Praglia

Continuiamo a seguire le indicazioni per Teolo e la strada pianeggiante scorre velocemente, appena accarezzata dalle ruote sottili delle nostre biciclette da corsa.
In men che non si dica, la pianura lascia finalmente il posto ad un territorio completamente collinare e boscoso: la strada ci conduce proprio nel cuore del parco euganeo. A nostro parere in questo punto del percorso si gode di uno degli scorci più belli, dal punto di vista paesaggistico, che questo territorio possa offrirci: un’ampia vallata che va sempre più restringendosi e tutto intorno a noi colline e alberi a perdita d’occhio.
Il tutto è reso ancora più grandioso dalla vista delle due cime più elevate dei colli, il monte Venda, che fa capolino dalle spettacolari e scenografiche falesie di Rocca Pendice e il Monte della Madonna, il quale sulla sua cima ospita un meraviglioso santuario risalente al periodo medievale.

9-blog-giro-in-bici-tour-cyclinginlove-blogger-colli_euganei-padova
Lungo il rettilineo che conduce alla salita per Teolo

A spezzare la calma del nostro pedalare in pianura ecco finalmente la prima salita di giornata che, con i suoi 3 chilometri, le sue dolci pendenze che arrivano al massimo al 6% e quattro tornanti, ci porta proprio dentro al delizioso paesino di Teolo. E’ una salita breve ma molto piacevole, soprattutto durante le calde giornate estive, grazie al fitto bosco che la copre per tutta la sua lunghezza. Una volta giunti a Teolo ne approfittiamo per fare un po’ di rifornimento: vi sono infatti due fontanelle dalle quali è possibile riempire le nostre borracce con la freschissima acqua dei colli.
E’ d’obbligo, inoltre, una sosta presso il bar gelateria “La Fonte”, dove i simpaticissimi proprietari, Linda e Cristiano, saranno ben felici di coccolarvi e viziarvi con ogni genere di delizia. Questo bar infatti è completamente attrezzato per accogliere noi amanti delle due ruote a pedali: è possibile infatti parcheggiare le nostre fedelissime biciclette all’interno della graziosa e ombreggiata veranda e, per i più agonisti, rifornirsi al top, grazie ad una vastissima offerta di integratori sportivi.

bara_la_fonte-teolo-gelateria-colli_euganei-giro_in_bici-blog-blogger-padova-veneto
L’ingresso del bar “Alla Fonte”a Teolo

Una volta conclusa la sosta ci lanciamo lungo la discesa che ci porterà prima a Zovon e poi a Vo’ Euganeo. La fisionomia di questa parte di percorso è pressoché identica alla salita che ci ha condotto a Teolo e ci permette di recuperare molto bene per affrontare il resto del giro. Sfrecciamo a velocità sostenuta fino alla rotonda di Vo’ Euganeo e giriamo in direzione sud, seguendo le indicazioni per Este.
Superato il piccolo centro abitato di Vo’ ci troviamo in un altro punto del percorso che offre degli scorci davvero suggestivi: oltre i vigneti, è possibile scorgere i Colli Berici alla nostra destra e i colli Euganei, con il Monte Venda, alla nostra sinistra. In questo tratto la strada si fa lievemente vallonata ed offre lunghi rettilinei alberati in falsopiano con un manto stradale in ottime condizioni, una vera goduria per gli amanti delle ruote sottili!
In men che non si dica giungiamo a un incrocio che ci conduce al piccolissimo paesino di Fontanafredda, incastonato in una stretta valle caratterizzata da lussureggianti boschi di faggi. Anche quì è possibile riempire le borracce, grazie a una fonte seminterrata che si trova a bordo strada nel centro del paesino. Proseguiamo dunque verso i piccoli borghi di Cinto Euganeo e Valle San Giorgio: siamo nel cuore del parco regionale dei Colli Euganei e in questo tratto di strada troviamo due divertenti salitelle che rendono ancora più piacevole la nostra uscita.

colli_euganei-giro_in_bici-blog-blogger-padova-veneto-valle_san_giorgio
Il piccolo centro di Valle San Giorgio (Baone)

Dopo l’ultima di queste due salite percorriamo un dolce e lungo rettilineo in discesa che conduce direttamente nel centro di Baone. Girando a destra, la strada conduce in direzione di Monselice  e Arquà Petrarca: proprio Arquà è la nostra prossima destinazione. Si tratta di un meraviglioso borgo medievale, incastonato nel verde delle colline euganee che prende il nome dal celebre poeta toscano Francesco Petrarca, il quale trascorse qui gli ultimi anni delle propria vita (il borgo ospita tuttora le sue spoglie).
Il giro si fa ancora più interessante quando, all’imbocco del paese, ci accoglie una secca e decisa rampa in pavé, la quale ci fa attraversare le sue caratteristiche vie strette. All’improvviso sembra essere catapultati in uno scenario tipico delle grandi corse classiche delle Fiandre!

arquà_petrarca-colli_euganei-giro_in_bici-blog-blogger-padova-veneto.jpg
Alcuni scatti di Arquà Petrarca

Dopo esserci immersi nel clima medievale del borgo di Arquà Petrarca, puntiamo le ruote verso Galzignano, che dista circa 9 km. Seguendo le indicazioni per il paese, affrontiamo una breve salita al cui termine ci ci attende un suggestivo tunnel di alberi. Da qui in poi, la strada verso Galzignano si snoda attraverso i colli con dolci saliscendi sempre immersi nel verde della natura.
Prima di arrivare a Galzignano, sulla sinistra si può intravedere una splendida costruzione: si tratta di Villa Barbarigo, in località Valsanzibio, una piccola frazione di Galzignano Terme. Non abbiamo ancora avuto l’occasione di visitare i suoi splendidi giardini ma quando lo faremo non mancheremo di parlarvene: ogni volta che passiamo davanti alla villa infatti, siamo attratti dalle meraviglie che si scorgono oltre i suoi cancelli.

villa_barbarigo-valsanzibio-galzignano-torreglia-colli_euganei-giro_in_bici-blog-blogger-padova-veneto
Villa Barbarigo e il suo laghetto presso Valsanzibio

Ormai Galzignano è dietro l’angolo: dopo un’ultima breve salita si entra nel paese e seguendo il corso principale si trovano le indicazioni sia per Torreglia, sia per Faedo. Se volete entrare nel cuore dei colli, svoltare a Faedo è la scelta giusta! Per questa volta, però, giriamo in direzione di Torreglia: a parte qualche piccola salita, gli ultimi chilometri sono prevalentemente in discesa o pianeggianti.
Giunti a Torreglia si può approfittare della fontana posta in prossimità della rotonda o dell’ottima gelateria che si trova sulla destra, arrivando da Galzignano. Se non siete ancora stanchi, potere seguire le indicazioni per Teolo e Castelnuovo che vi condurranno presso l’attacco della salita più lunga e spettacolare di tutti i colli Euganei: sei chilometri e quasi 300 metri di dislivello di panorami e scenari mozzafiato. Per i meno allenati, o semplicemente se non volete affaticarvi più di tanto, è possibile chiudere il giro proseguendo verso Abano Terme: gli ultimi chilometri che ci separano dal punto di partenza vengono percorsi su strade verdi e silenziose che ci avvicinano gradualmente verso Abano e Padova.

mappa_percorso-colli_euganei-padova-veneto-giro_in_bici
Una rapida panoramica del percorso

Sicuramente vi abbiamo svelato molte cose in merito alle bellezze delle quali è possibile godere percorrendo questo itinerario…ma vi possiamo assicurare che le sole parole non potranno mai essere sufficienti a descrivere la meraviglia che questi luoghi susciteranno in voi nel momento in cui vi ci troverete, anima e corpo, con le vostre amate biciclette.
Ora che avete finito di leggere…cosa aspettate a partire!? Ci vediamo presto sulla strada!

Filippo e Manuela

Link utili:

2 thoughts on “Itinerari euganei: giro in bicicletta intorno ai colli

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: