Giro del lago di Bracciano in bicicletta

A soli due passi da Roma si trova lo spettacolare lago di Bracciano, uno dei laghi più grandi d’Italia, che avevamo nominato anche in questa occasione. Giungendo al lago, in un batter d’occhio si fugge dal caos cittadino e si entra in un meraviglioso scenario naturalistico costellato da numerosi paesini ricchi di storia.
Ad arricchire ulteriormente il territorio vi è anche un altro piccolo bacino lacustre limitrofo, ovvero il piccolo lago di Martignano. Assieme, questi due specchi d’acqua, fanno di questa zona un punto di riferimento anche per quanto riguarda il turismo balneare.
Queste caratteristiche rendono il lago una meta ideale per un giro in bici davvero piacevole e indimenticabile.

Panorama of Lake Bracciano from Castello Odescalchi‎
Una panoramica del lago di Bracciano

Dal punto di vista ciclistico, si ha la possibilità di poter effettuare il giro dell’intero complesso lacustre, grazie alle strade che, tutte insieme, costituiscono un vero e proprio anello di 30 km, dove è possibile pedalare tra le colline e i boschi circostanti, posizioni privilegiate per godere di tutte le panoramiche possibili sul grande specchio d’acqua. Queste strade, tra l’altro, mettono in comunicazione anche i tre centri maggiori situati sulle sponde del lago, Bracciano, Trevignano Romano e Anguillara Sabazia, i quali meritano assolutamente una sosta per una visita. Annoiarsi qui è impossibile!

La strada che percorriamo solitamente per raggiungere questa zona è quella che parte da Cerveteri, piccolo paese vicino alla costa e patrimonio UNESCO, grazie alla presenza delle antichissime e spettacolari tombe monumentali etrusche scavate nel tufo: se ne avete la possibilità, vi consigliamo vivamente di partire proprio da qui. Troverete, in seguito, una strada in costante e leggera salita, che regalerà ai vostri occhi dei panorami davvero unici e suggestivi, grazie al fatto che risale lungo una stretta valle caratterizzata da una lussureggiante vegetazione e da scoscese rupi di tufo, roccia tipica di questi luoghi, la quale ci dà un chiaro indizio sulle origini vulcaniche dell’intero territorio.

cycling_in_love-in_bicicletta_nel_lazio-giro_del_lago_di_bracciano_in_bici
Uno degli scorci dell’entroterra sulla strada verso Bracciano

Dopo circa 20 chilometri si arriva presso il paese di Bracciano: qui bisogna affrontare una salita che ci condurrà fino al centro del paese e che ci porterà, infine, al cospetto dello spettacolare castello Orsini-Odescalchi. Il castello, risalente al quindicesimo secolo e, perfettamente conservato, domina il paese dall’alto, offrendo al turista la possibilità di fare un vivido tuffo negli sfarzi delle nobili corti medievali. A partire dal 1952, il castello è stato anche aperto al pubblico e viene oggi utilizzato per ospitare numerosi eventi privati ed interessanti iniziative culturali.
Partendo da qui, seguiamo le indicazioni per il lago: a questo punto, la strada si tuffa verso le sponde per circa un chilometro. Arrivati in prossimità del lungolago possiamo quindi scegliere se fare il giro del lago in senso orario oppure antiorario: a voi la scelta!

cycling_in_love-lazio_in_bicicletta-giro_del_lago_di_bracciano_in_bici
Un tratto del lungolago (Bracciano)

Per questa volta abbiamo scelto di percorrerlo in senso orario e ci siamo così diretti verso Trevignano Romano, distante circa 11 chilometri. In questo tratto, la strada presenta un andamento piacevolmente vallonato e poco impegnativo, lambendo in molti punti le sponde del lago. La fitta vegetazione rende il percorso prevalentemente ombreggiato, il che aiuta moltissimo nelle giornate particolarmente calde. In più, grazie agli accessi alle spiagge, in estate potete approfittare delle acque del lago per fare un tuffo rinfrescante!
Una volta giunti a Trevignano è possibile fare una sosta per ricaricare le energie, grazie ai numerosi bar e gelaterie presenti. Si prosegue poi sul delizioso lungolago con ristoranti presso i quali si può gustare del buonissimo pesce di lago.

cycling_in_love-giro_del_lago_di_bracciano-Piazza_di_Trevignano_Romano
Il centro storico di Trevignano Romano

Lasciamo Trevignano e il suo lungolago e ci dirigiamo alla volta di Anguillara, prossimo paese che si affaccia sulle sponde del lago di Bracciano. La strada, in leggera salita, si presenta più aperta, regalandoci scorci su tutto l’ambiente circostante. Questa parte di percorso si snoda completamente sulle dolci colline che delimitano le sponde ad est del lago e, infine, si immette direttamente nel paese. Il colpo d’occhio è davvero notevole, con il paesino collocato su un piccolo promontorio che si insinua nelle acque lacustri.

lago_di_bracciano-blog_ciclismo-giro_del_lago_di_bracciano_in_bicicletta-lungolago_di_anguillara_sabazia
Il lungolago di Anguillara

Ripartiti da Anguillara ci dirigiamo nuovamente verso Bracciano, che dista appena 10 km, andando così a chiudere l’anello. Tornando verso il centro del paese la strada sale per circa un chilometro e mezzo e le pendenze sono a doppia cifra: è l’ultimo sforzo, che sarà poi ricompensato da una fontana con acqua freschissima che troverete proprio al centro dell’abitato. Lungo questo ultimo tratto di strada vi consigliamo vivamente di andare a visitare il bellissimo museo storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle, sito in cui si sono scritte famose pagine di storia per quanto riguarda i primati mondiali di velocità con idrovolanti. Nel museo è possibile ammirare da vicino velivoli storici perfettamente conservati, il tutto racchiuso in un’area espositiva di 13000 metri quadrati. Ulteriore motivo per fare una visita al museo? L’ingresso è completamente GRATUITO!!!
Un’altra attrazione da non perdere è il servizio di navigazione che collega un paesino all’altro, messo a disposizione dal Consorzio del Lago di Bracciano: un particolarissimo fuori programma che potrete regalarvi a prezzi assolutamente modici.

Concludendo, possiamo dire senza dubbio che questo itinerario è assolutamente alla portata di tutti ed è di sicuro un giro perfetto per rilassarsi e ricaricare le energie mentali dopo una dura settimana di lavoro. I numerosi paesini, i panorami meravigliosi e la ricchissima vegetazione fanno di questo luogo una meta ottimale per evadere dal caos della città senza allontanarsi troppo!

Filippo e Manuela

Link utili:

 



 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: