Itinerari euganei: in bicicletta intorno ai Colli Euganei sui sentieri della pista ciclabile E2 da Rovolon a Este

Lo scorso marzo vi avevamo parlato dell’anello ciclabile dei Colli Euganei dopo averlo parzialmente percorso. Sembra incredibile ma per mesi non siamo riusciti a trovare un’intera giornata per tornare sui sentieri della E2 a terminare la ricognizione!

Finalmente qualche settimana fa si è presentata la giornata giusta: un’assolata e ventilata domenica di giugno e tanta voglia di tornare a pedalare sui colli.
Nello scorso post ci eravamo fermati tra Treponti e Rovolon ed è proprio da qui che ripartiremo oggi! Arrivando da Bresseo, giunti in prossimità dell’incrocio di Treponti, si seguono le indicazioni per Rovolon e poco dopo aver svoltato, sulla sinistra, si vedono le indicazioni per la ciclabile.

cycling_in_love-ciclabile_e2_dei_colli_euganei-treponti_segnaletica
Le indicazioni della ciclabile in località Treponti

La ciclabile è ben asfaltata e molto suggestiva: basta allontanarsi pochissimi metri dalla strada principale per ritrovarsi immersi nell’atmosfera tranquilla e rilassata della campagna. Dopo qualche chilometro la strada da pianeggiante diventa vallonata: subito dopo si comincia a salire sul monte Sereo e al termine della discesa ci si ritrova nei pressi di Bastia (comune di Rovolon).
A questo punto si presenta il primo ostacolo: ci si ritrova sulla strada provinciale e la segnaletica è assente. Seguendo l’intuito e qualche ricordo appannato, attraverso e supero Bastia ritrovando il percorso.

cycling_in_love-ciclabile_e2_dei_colli_euganei-bastia_segnaletica
Purtroppo in alcuni punti del percorso la segnaletica è rovinata oppure coperta dalla vegetazione

Proseguo sulla ciclabile che per diversi chilometri costeggia un canale. Il percorso è davvero rilassante e si può godere di un’ampia vista sui colli circostanti. Nonostante la strada costeggi in alcuni punti la ciclabile, la frenesia del traffico sembra davvero molto lontana.

cycling_in_love-ciclabile_e2_dei_colli_euganei_segnaletica
Il tratto che conduce verso Lozzo Atestino

Arrivo a Lozzo Atestino senza problemi e facendo mente locale mi accorgo che tra poco meno di 10 chilometri arriverò a Este. Sono un po preoccupata perchè ho paura di perdere la traccia una volta giunta in città. Nonostante questo riesco a godermi gli inediti scenari offerti dalla E2: non sono abituata a pedalare su percorsi ciclabili (sui Colli Euganei) ed esplorarli fuori dalle strade veicolari è davvero bello!

cycling_in_love-ciclabile_e2_dei_colli_euganei-lozzo_atestino_segnaletica
Pedalando verso Este

Arrivata a Este, dopo una piccola pausa in un delizioso bar posto proprio sulla ciclabile, le mie preoccupazioni si rivelano fondate. La segnaletica è presente ma è totalmente confusionaria: i cartelli infatti non indicano le direzioni della ciclabile (da Este è possibile tornare indietro verso Bastia oppure proseguire verso Monselice) e mi ritrovo tre volte nello stesso punto. Provo a chiedere a qualche ciclista di passaggio ma nessuno sa darmi indicazioni.
Per fortuna conosco la città ma non posso fare a meno di immedesimarmi in un cicloturista di passaggio che di fatto corre il rischio di perdersi.
Nonostante questo piccolo imprevisto la bellezza del centro storico mi invita a scattare qualche foto.

cycling_in_love-ciclabile_e2_dei_colli_euganei-entrata_castello_carraresi_segnaletica
I giardini del castello carrarese di Este
cycling_in_love-ciclabile_e2_dei_colli_euganei-este_orologio_astronomico_segnaletica
Il centro storico di Este con lo splendido orologio astronomico

Dopo la breve sosta fotografica, riprendo la strada principale rinunciando (almeno momentaneamente) a trovare la ciclabile. Da Este pedalo in direzione di Baone e poi attraverso i colli passando per Arquà Petrarca, Galzignano Terme, Torreglia e Abano.

cycling_in_love-ciclabile_e2_dei_colli_euganei_arqua_petrarca_panorama_colli_euganei
Pedalando sulla strada provinciale verso Arquà Petrarca

Nonostante la piacevolezza del percorso, anche questa volta non possiamo fare a meno di segnalare le pessime condizioni in cui versa la segnaletica. Purtroppo, così come avevamo riscontrato nella prima parte del percorso, i segnali non sono ottimali. A parte il pessimo tratto di Este, in cui la confusione è totale, molti segnali sono rovinati oppure coperti dalla vegetazione: a complicare la situazione, c’è il fatto che al di là del percorso ciclabile, sono presenti moltissime stradine secondarie (asfaltate o sterrate) che possono trarre d’inganno il ciclista.
Nel nostro piccolo abbiamo segnalato la situazione a diversi uffici del turismo sperando che la questione della segnaletica possa essere migliorata: personalmente sono stata molto dispiaciuta di non aver potuto terminare il percorso!

Filippo e Manuela

Link utili:

One thought on “Itinerari euganei: in bicicletta intorno ai Colli Euganei sui sentieri della pista ciclabile E2 da Rovolon a Este

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: