Passo Rolle da Fiera di Primiero: la salita in bicicletta

Passo Rolle da Fiera di Primiero: la salita in bicicletta
Sei qui Home » Trentino » Passo Rolle da Fiera di Primiero: la salita in bicicletta

Passo Rolle: uno spettacolo della natura

C’è un luogo in cui 3000 metri di roccia sovrastano una verdissima valle del Trentino orientale. Queste rocce formano il gruppo dolomitico più esteso di tutto l’arco alpino, famoso in tutto il mondo per la sua bellezza scenografica. Di cosa stiamo parlando? Delle Pale di San Martino ovviamente! Scalate, fotografate e ammirate da migliaia di amanti della montagna e dell’outdoor, le pale di San Martino lasciano davvero senza fiato. Scoprite con noi le meraviglie di passo Rolle da Fiera di Primiero (TN)!

Di cosa parleremo in questo articolo

- La nostra attrezzatura
- La salita da Fiera di Primiero: caratteristiche altimetriche
- Panorami indimenticabili sulle Dolomiti orientali
- Passo Rolle e Giro d'Italia
- Scarica l'itinerario nel formato che preferisci
- Qualche consiglio

La nostra attrezzatura

Prima di parlare della salita vera e propria ci teniamo a darvi qualche consiglio sull’attrezzatura da utilizzare per scalare un passo dolomitico. Come ogni salita di montagna che si rispetti, per affrontare Passo Rolle è necessario adottare qualche piccolo accorgimento contro il freddo. Infatti, anche in piena estate, non è raro che le temperature possano scendere improvvisamente intorno o sotto lo zero! Quindi, gambali, manicotti e antivento/antipioggia sono un must have. Anche l’alimentazione va particolarmente curata, puntando di più su preparati specifici di rapida assimilazione, come gel, barrette, maltodestrine e sali minerali. Il rapido assorbimento dei nutrienti, non sovraccaricando l’apparato digerente, vi permetterà di affrontare senza problemi le lunghe e dure salite come Passo Rolle che hanno fatto la storia del ciclismo su strada. Ecco cosa abbiamo utilizzato!

Abbigliamento

Completo: Dolomitics (linea Cycling)
Manicotti: https://amzn.to/2QOQr8Z
Gambali: https://amzn.to/2FEfhBZ
Maglia intima Uyn smanicata: https://amzn.to/2FJfi7y
Antivento: https://amzn.to/2FQLR3z

Integratori

Sali minerali: https://amzn.to/2Q77fpY
Barrette: https://amzn.to/2MjP0g0
Gel SiS: https://amzn.to/2Zh8Aik

Accessori

Casco (Filippo): https://amzn.to/39dC5Gi
Occhiali (Filippo): https://amzn.to/2MiIKow
Occhiali (Manuela): https://amzn.to/394eDes
Garmin Edge 520: https://amzn.to/2sdr0nJ
Borsa sotto sella: https://amzn.to/35Oe6eF
Camere d’aria: https://amzn.to/2PMXK03
Pompa: https://amzn.to/2tDQPh7
Caccia copertoni: https://amzn.to/2SsIwiT
Porta borraccia: https://amzn.to/2Mhkhjy

Passo Rolle da Fiera di Primiero: caratteristiche altimetriche

Per chi, come noi, ama le lunghe salite panoramica, entrambi i versanti della salita che conducono a Passo Rolle (Fiera di Primiero e Predazzo) meritano assolutamente di essere percorsi! In attesa di scoprire il versante di Predazzo (TN), vi parliamo dei 23 chilometri di strada che conducono al celebre passo da Fiera di Primiero (TN).
Da questo caratteristico paesino della valle del Primiero e Vanoi (717 metri), il passo presenta una pendenza media del 5,4%. La salita, a parte qualche brevissimo tratto, non è affatto dura. Attenzione però a non sottovalutarne lunghezza e quota, fattori che possono rendere un calvario anche le salite più dolci. Dopo 12 chilometri e mezzo, superato San Martino di Castrozza (1515 metri) si entra nella parte alta dell’ascesa. Da qui, soltanto 9 chilometri di salita, di cui due in falsopiano, vi separano dalla cima del passo. Le pendenze si accentuano leggermente, ma la salita non risulta mai troppo impegnativa. Il dislivello totale è di 1253 metri.

Panorami indimenticabili sulle Dolomiti orientali

Quando parliamo di queste zone, siamo assolutamente di parte. Nati e cresciuti sul mare, abbiamo sempre sognato di pedalare sulle Dolomiti, tanto che torniamo qui tutti gli anni e non ci siamo ancora stancati della vista!
A livello paesaggistico, il passo Rolle da Fiera di Primiero è per noi impagabile. Nella prima parte della salita, nei punti in cui le pale di San Martino si intravedono dai boschi di abete, si rimane senza parole!
Anche gli ultimi chilometri, come vedete dalle foto, non sono assolutamente da meno: pedalata dopo pedalata vi accoglieranno aspettano scorci mozzafiato sul Cimon della Pala (3184 metri) e le acuminate vette circostanti!

Passo Rolle e Giro d’Italia

Passo Rolle, grazie alle sue caratteristiche, è stato uno dei maggiori teatri del passaggio del Giro d’Italia. Con 23 passaggi in totale, più quello del Giro 2019, il Passo Rolle è la seconda salita dolomitica più percorsa, a pari merito col Passo del Tonale.

Scarica l’itinerario nel formato che preferisci

Qualche consiglio

Oltre alle caratteristiche della salita, ci teniamo a darvi qualche consiglio sulle strade che noi ciclisti possiamo sfruttare per scalare passo Rolle da Fiera di Primiero:

  • Se raggiungete la valle del Primiero e Vanoi in macchina, parcheggiate a Imer o Mezzano (paesi in prossimità di Fiera di Primiero): questo vi permetterà di mettere nelle gambe qualche chilometro di riscaldamento prima di attaccare la salita;
  • Se volete raggiungere il Rolle scalando anche il passo del Brocon fate attenzione: al termine della discesa del Brocon è presente una galleria di 3 chilometri interdetta alle biciclette. E’ possibile evitarla scalando il vicino Passo Gobbera: in circa 4 chilometri e mezzo e 245 metri di dislivello, potrete raggiungere Imer in sicurezza;
  • In alternativa, ci sarebbe la possibilità di partire da Feltre in bici. Avendo provato questa opzione, ve la sconsigliamo: la strada è stretta, trafficata e sono presenti moltissimi punti ciechi. In alcuni punti è presente una ciclabile a picco sul torrente Cismon: purtroppo la ciclabile è discontinua e per imboccarla bisogna attraversare la strada a proprio rischio e pericolo.

Al di là delle piccole difficoltà logistiche, Passo Rolle da Fiera di Primiero è davvero una salita unica, spettacolare e anche pedalabile! Se non l’avete ancora provata…che aspettate?

Link utili

Manuela e Filippo



5 thoughts on “Passo Rolle da Fiera di Primiero: la salita in bicicletta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto!